Bagheria

E la sua villa dei mostri.

Scoprirete ciò che altri non dicono!

Cari amici esploratori, il viaggio alla scoperta della Sicilia prosegue nei dintorni di Palermo, questa volta per scoprire i misteri che avvolgono la famosa “Villa dei Mostri” di Bagheria. Avrete bisogno di un po’ di coraggio per entrare in questo luogo perché già al suo ingresso truci statue dalle enormi dimensioni vi osserveranno minacciose. Siete pronti a varcare quella soglia? Andiamo, vi sveleremo segreti mai detti da alcuno.

Caricamento mappa...

loading - Bagheria

Villa Palagonia o Villa dei Mostri

Arrivati alla stazione di Bagheria, trovare la famigerata Villa Palagonia o Villa dei Mostri (nome con il quale è nota ai più) sarà relativamente facile. Camminate in linea retta fino ad incrociare Via Palagonia e proseguite per 1 km. Arrivati all’altezza della Chiesa Matrice girate subito a sinistra. Pochi metri più avanti troverete la vostra destinazione.

Cos’è che andremo a vedere?

Si tratta di uno dei monumenti più visitati e conosciuti della Sicilia, di recente apparso anche su molti articoli riguardanti le ville più antiche e misteriose del nostro Paese. Noi di “Un giro in Italia” abbiamo deciso di visitarla per scoprire se effettivamente la sua bellezza è degna della sua fama. E così, affascinati dalle note vagamente eccentriche che caratterizzano il suo giardino, abbiamo deciso di visitarla.

Qui troverete statue dalle figure deformi e animalesche adornare un giardino molto ben curato che fa da ingresso ad un edificio del 1700 perfettamente conservato.

Un disegno alchemico?

Recenti studi attribuiscono alla disposizione delle suggestive statue del giardino addirittura un qualche misterioso disegno alchemico. Si parte, infatti, dalle pacate sculture di alcuni musicanti che troverete poco dopo l’ingresso fino ad arrivare a creature deformi che ne dovrebbero rappresentare la metamorfosi.

Ciò che in realtà stupisce di Villa Palagonia è unicamente questo suo giardino che ha in sé aspetti molto suggestivi, ma relativamente modesti. L’architettura esterna della villa è altrettanto accattivante e invoglia moltissimo a scorgerne particolari e note costruttive. Ciò che, però, effettivamente vi deluderà è l’esiguità delle stanze visitabili al suo interno.

Cosa? Ma davvero?

Quello che nessun articolo dice è che Villa Palagonia è tuttora abitata e che a parte l’entrata e il Salone degli Specchi non vi sarà permesso accedere ai piani superiori né tanto meno ad altre stanze del piano inferiore. La piccola Cappella esterna è anch’essa chiusa al pubblico e il giro che potrete fare, anche temporeggiando sulle singole statue, non vi porterà via più di 15 o 20 muniti al massimo. Questo naturalmente al costo di 6 euro a persona, senza agevolazioni.

Di certo, gli eredi della famiglia Castruonuono (ultimo proprietario della villa) potrebbero pensare di aprire al pubblico anche le sale rimanenti o quanto meno abbassare i costi d’ingresso in virtù delle poche aree visitabili.

Giriamo per voi!

Noi di “Un giro in Italia” abbiamo voluto comunque mostrarvi questo esempio di architettura classica barocca in terra siciliana, augurandoci che i nostri suggerimenti aiutino a cogliere la vera essenza di Villa Palagonia.

#Stay with us… E vi riveleremo ciò che altri non dicono!