Caricamento mappa...

loading - Castel del Monte - Andria

Castel del Monte

Cari viaggiatori, questa volta vi portiamo in Puglia, su un isolato colle delle Murge. Qui, tra piante di ulivo e morbide colline si erige il suggestivo Castel del Monte: uno dei più misteriosi edifici della storia. Fatto costruire nel 1240 dall’imperatore Federico II, questo castello è assolutamente unico nel suo genere. E se non mi credete guardate un po’ le foto. Una volta entrati, vi accorgerete subito della sua particolarità. Tutto intorno a voi richiamerà costantemente il numero 8.

Su forza, contate!

Il castello e il magico numero 8

Ottagonale è la pianta dell’edificio, del cortile interno, delle torri, il numero delle stanze per ciascun piano, le chiavi di volta dei soffitti e persino i fiori che decorano la cornice della porta d’ingresso.

Singolare, vero?

Questo numero, ripetuto in maniera quasi ossessiva, a quanto pare ha un forte significato simbolico. L’ottagono, infatti, è una figura geometrica fortemente evocativa perché si trova a metà tra un quadrato e un cerchio, che rappresentano rispettivamente la terra e il cielo.

Il mistero del casello

Quindi, a cosa poteva servire un castello di questo tipo, nel quale non esiste un fossato, un ponte levatoio, caditoie né i caratteristici merli dietro i quali si riparavano i soldati in caso di assalto nemico?

Questo luogo non aveva alcuna funzione militare e neppure si può supporre che l’imperatore la usasse come residenza di caccia. In realtà questo Castello è un posto speciale nel quale Federico e una sua stretta cerchia di ospiti si dedicavano allo studio dell’astronomia, della matematica e di altre scienze.

Per meglio entrare in contatto con questa speciale visione dell’imperatore vi suggeriamo di soffermarvi nel cortile interno e di alzare la testa verso il cielo. Avrete la sensazione di essere davvero in contatto con il cielo, in una sorta di portale che guarda verso l’alto senza che lo sguardo possa essere distratto da nient’altro.

E le meraviglie non finiscono qui perché anche se vi sembrerà una cosa ovvia, ma credetemi nel medioevo non lo era affatto,  Federico si era fatto costruire il bagno in casa.

Eh si! Niente fughe nei prati alla ricerca di qualche tranquilla zona in ombra… Federico II aveva un “comodo”, seppur freddo, bagno domestico.

 

Una volta lasciato il castello, abbiamo fatto una piccola tappa nella vicina Andria dove vi segnaliamo la possibilità di  far visita al suggestivo “Museo del Confetto”.

Quindi golosoni fatevi avanti, leccornie per tutti!

Ora qualche indicazione tecnica:

A Castel del Monte si arriva percorrendo la A16 Bari-Canosa, uscita Andria e poi si continua per 18 chilometri sulla strada provinciale 170.

Lo sappiamo che avete tutti il navigatore, ma noi un’indicazione ve la diamo lo stesso!